In evidenza

Rassegna Estiva NFF 2024

Anche quest'anno torna l'appuntamento estivo con Nonantola Film Festival, che si terrà da mercoledì 26 giugno a domenica 30 giugno in Piazza Liberazione a Nonantola. Le proieioni inizieranno alle 21.45 e saranno tutte a ingresso gratuito. In caso di maltempo la proiezione verrà annullata.


Mercoledì 26 giugno
"WONKA" (id.) diretto da Paul King, con Timothée Chalamet, Olivia Colman, Calah Lane, Keegan-Michael Key, Sally Hawkins, Rowan Atkinson, Hugh Grant – Regno Unito/Stati Uniti d’America, 2023 – Commedia/Fantastico/Musicale – 116 minuti
Il giovane Willy Wonka arriva in città con pochi denari e una tavoletta di cioccolata nel cilindro a metà fra il cappello del prestigiatore e la borsa di Eta Beta. Il suo sogno è aprire una grande cioccolateria nella piazza in cui però coesistono già tre mastri cioccolatai che fanno cartello fra di loro e non ammettono un nuovo concorrente: soprattutto uno che con i suoi cioccolatini riesce a far volare i clienti.


TRAILER: WONKA | Trailer Ufficiale - YouTube


Giovedì 27 giugno
CORTI SOTTO LE STELLE
Una serata dedicata a cortometraggi nazionali e internazionali

In programma:
"NIMIC" (id.) di Yorgos Lanthimos, con Matt Dillon, Daphne Patakia, Susan Elle, Sara Lee, Eugenia Lee – Drammatico – Germania/Usa/Gran Bretagna, 2019 – 12 minuti

Presenta il film il distributore italiano Pietro Liberati della Trent Film

Lui è un violoncellista, in apparenza depresso. Stanco della routine familiare - è padre di tre figli - o forse professionale. In metropolitana, dopo le prove per un concerto, chiede l'ora a una sconosciuta: la sua vita cambierà, nel più imprevedibile dei modi. Che si tratti di sci-fi in zona ultracorpi o di semplice psicologia ha poca importanza. Ciò che conta in Nimic è la sensazione disturbante che Lanthimos riesce a trasmettere, anche sulla brevissima distanza del cortometraggio (ci era già riuscito Necktie nel 2013). In 12 densi minuti il regista greco di The Lobster cattura una scheggia di quotidianità e apre a letture molteplici e discordanti sul senso dell'esperienza uncanny vissuta dallo spettatore.

TRAILER: NIMIC | Trailer ufficiale - YouTube

 

"LE VARIABILI DIPENDENTI" di Lorenzo Tardella, con Mattia Rega, Simone Evangelista, Lorenzo Robustelli, Francesco Ortolani, Silvia Venturi – Drammatico – Italia, 2022 – 15 minuti

Vincitore del David di Donatello 2023 per il Miglior Cortometraggio
Il corto è una riflessione sul tema dell’ingresso nell’adolescenza che si interroga sul significato dell’intimità attraverso le storie dei giovanissimi Pietro e Tommaso. 
Quando finisce l’infanzia? E cosa significa veramente l’intimità? Pietro e Tommaso sono alle porte dell’adolescenza. Si conoscono nel palchetto di un teatro, mentre le note di Vivaldi risuonano intorno a loro. È un primo bacio. È forse qualcos’altro? Quello stesso pomeriggio, circondati dal silenzio delle pareti di casa, cercheranno di scoprirlo.
“Arriva sempre il momento in cui smettiamo di guardarci allo specchio e iniziamo a guardare fuori. Quello che non possiamo immaginare, la prima volta che lo facciamo, è quanto sia difficile trovare i nostri occhi dentro quelli della persona che abbiamo di fronte. Essere la stessa cosa. Per riconoscerci allo specchio. Di questo parla il mio cortometraggio: un primo scontro con l'intimità, in un momento della vita in cui non ci sono regole, e ogni certezza può crollare in un secondo.” (Lorenzo Tardella)

TRAILER: Le variabili dipendenti | Trailer ufficiale - YouTube


"OLTRE ORIZZONTE"

immaginato da Miro Is Dreaming, scritto e prodotto da AIIO, un’intelligenza artificiale di Michele Ronchetti. In anteprima il corto sarà presentato da Michele Ronchetti (autore) e Federico Sigillo (Regia video) – Italia, 2024 – 5 minuti

Presentano il corto realizzato interamente in AI alcuni membri della crew

"Oltre Orizzonte" è un sogno lucido che osserva una visione transumana capace di trovare nella tecnologia un nuovo universo in grado di stabilire un nuovo equilibrio tra uomo, macchina e natura.
In un futuro dove la tecnologia si è fusa con ogni aspetto della vita, l'umanità si trova al culmine di un'era digitale in cui rischia di perdere di vista l'infinito. Un viaggio fisico e spirituale esplora le profonde connessioni tra uomo, natura e macchina, riflettendo sull'allegoria della caverna di Platone.
Questo racconto intreccia visioni di un futuro tecnologicamente avanzato con una riflessione filosofica sulla nostra percezione dell'esistenza. In un mondo dove illusione e realtà si fondono, sorge una domanda: abbiamo veramente conquistato l'infinito, o siamo semplicemente immersi in una nuova caverna platonica, ciechi alla vastità dell'universo che ci circonda?
"Oltre Orizzonte" osserva una distopia positivista dove, all'apice dello sviluppo tecnologico, l'umanità determina un nuovo equilibrio attraverso un passo evolutivo paragonabile alla scoperta del fuoco. Questo salto permette all'uomo di determinare una nuova realtà fondata sulla scoperta della coincidenza tra tecnologia e universo, in cui l'uomo riscopre un'alienazione capace di stabilire una nuova connessione con la natura.
Il cortometraggio mescola elementi reali con processi tecnologici automatizzati dall'intelligenza artificiale, tracciando attraverso una linea sottile una realtà parallela in cui siamo incapaci di comprendere cosa sia reale e cosa sia falso.
Attraverso questo cortometraggio, siamo invitati a mettere in discussione il significato del vero illuminismo nell'era digitale, esplorando la possibilità di una rinascita intellettuale che ci permetta di vedere oltre le ombre proiettate dalla nostra stessa creazione e di scoprire un nuovo equilibrio con l'universo e la natura attraverso la tecnologia.
"Il futuro è recente, tu sei la scimmia quando abbiamo scoperto il fuoco."

 

"SELF-CARE" (durata 10 minuti) e SARA’ LUCE (durata 4 minuti) realizzati rispettivamente dagli/lle studenti/esse dell’I.I.S. “A. Venturi” di Modena e dai/lle giovani partecipanti al corso organizzato da Officine Culturali di Nonantola, entrambi con la supervisione del regista Carlo Battelli in collaborazione con Nonantola Film Festival APS

Presentano le proiezioni il regista Carlo Battelli e alcuni/e dei realizzatori/trici


Venerdì 28 giugno
RICORDI IN PELLICOLA: IL FONDO DELLA FAMIGLIA MOREALI
La serata è parte del progetto “80mm: From private to public memoirs in the family film archives of Modena”,  promosso dall'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e Home Movies - Archivio Nazionale del Film di famiglia.

Interverranno:
Gianluigi Lanza, Nonantola Film Festival - Alessandra Gribaldo, UNIMORE - Francesca Savioli, Officine Culturali Nonantola - Sara Ferrari, Fondazione Villa Emma - Vittorio Iervese, UNIMORE - Elena Pirazzoli, Home Movies - Eredi famiglia Moreali

Nel corso della serata, proiezione dei cortometraggi “Comunisti” e “Il Mare Non Muore” vincitori del premio Cesare Zavattini

In collaborazione con Nonantola Film Festival, UNIMORE, Officine Culturali Nonantola, Fondazione Villa Emma, Fondazione Home Movies, UCCA

"IL MARE CHE NON MUORE" di Caterina Biasiucci
Anno: 2020 - Paese: Italia - Durata: 12' - Genere: Documentario

Premio Zavattini 2020

Ada è una donna anziana. Nuota nel mare calmo e si abbandona. L’acqua le riporta alla memoria le immagini della sua vita: la giovinezza, il suo unico amore, la nascita della figlia. La fi ne del matrimonio è vissuta come un lutto e solo l’amore per la fi glia sarà in grado di farle ritrovare la speranza perduta attraverso un dialogo costante tra presente e passato. Nel mare, immenso grembo materno, la donna recupera sé stessa.

"COMUNISTI" di Davide Crudetti
Anno: 2021 - Paese: Italia - Durata: 20' - Genere: Documentario

Premio Zavattini 2021

Il 3 febbraio del 1991 veniva sciolto per sempre il Partito Comunista Italiano. Quattro mesi dopo, nascevo io. Praticamente, mentre io nascevo, il comunismo in Italia, e nell’Occidente tutto, non esisteva già più. Durante tutta la mia crescita però, nella casa dove crescevo, rimanevano di lui dei segni inequivocabili legati al passato dei miei genitori. Del comunismo sembra non esserci più traccia, eppure sento che qualcosa di lui continua a rimanermi attaccato addosso. I miei genitori erano comunisti. E io? Io che cosa sono?


Sabato 29 giugno
"BARBIE" (id.) diretto da Greta Gerwig, con Margot Robbie, Ryan Gosling, America Ferrera, Kate McKinnon, Michael Cera, Ariana Greenblatt, Issa Rae, Rhea Perlman, Will Ferrell – Stati Uniti d’America/Regno Unito, 2023 – Commedia/Fantastico/Avventura/Sentimentale – 114 minuti
Barbie Stereotipo vive a Barbieland, dove ogni cosa è color confetto (prevalentemente rosa) e ogni giorno è il più bello di tutti. Improvvisamente viene assalita da pensieri di morte, e i suoi piedini perennemente sulle punte sono diventati piedi piatti. L'unica a poterla consigliare sul da farsi è Barbie Stramba, quella su cui qualche bambina annoiata si è accanita, e che vive in parziale isolamento dando buoni consigli alle Barbie perfette. Barbie Stramba spedisce Barbie Stereotipo nel mondo degli umani, alla ricerca della bambina che, con i suoi pensieri tristi, sta rischiando di gettarla in una crisi esistenziale.


TRAILER: BARBIE | Trailer ufficiale - YouTube

 

Domenica 30 giugno
"IL RITRATTO DEL DUCA" (t.o.: The Duke) diretto da Roger Michell, con Jim Broadbent, Helen Mirren, Matthew Goode, Fionn Whitehead, Anna Maxwell Martin, Sian Clifford –Regno Unito, 2020 – Biografico/Commedia/Drammatico/Storico – 96 minuti
Kenton Bumpton, inguaribile idealista, pervaso da un forte senso civico, impiega il suo tempo e le sue energie a sostenere e promuovere battaglie sociali a favore delle persone svantaggiate, ma si tratta per lo più di petizioni utopiche e bislacche. Ha una moglie che, lavorando come donna di servizio, porta avanti la famiglia, disapprovando lo "stile di vita" del marito. Il signor e la signora Bumpton hanno due figli e vivono nel ricordo di una terza figlia, morta giovanissima. Il Signor Bumpton, un giorno, si ritrova coinvolto nel furto di un dipinto del Goya (il Ritratto del Duca di Wellington). È l'occasione, per tutta la famiglia, di "ritrovarsi" e, per la signora Bumpton, di capire e comprendere, finalmente approvandolo, l'animo e il pensiero di suo marito.


TRAILER: IL RITRATTO DEL DUCA | Trailer ufficiale - YouTube

seguici su facebook

Privacy Policy