4 Giorni Corti

 

LA MANIFESTAZIONE I PREMI
I CORTI ISCRIZIONI ON-LINE
LA GIURIA CONTATTI
REGOLAMENTO    
       

 

LA MANIFESTAZIONE

Cos'è 4 giorni corti? Per iniziare è 4 giorni di personaggi improbabili, idee geniali e scene da rifare. È svariate ore di sonno perse. È venti ciak si gira e poi era buona la prima. È scoprire che gli attori professionisti che hai trovato se la cavano, ma alla fine anche tuo nonno non è male. È che è il mio primo corto e sento che diventerò il prossimo Tarantino. È che è il mio quarantesimo corto e sento che questa volta non sopravvivrò al montaggio. È che tutte le volte dico che è l'ultimo anno e poi alla fine mi iscrivo di nuovo. È 4 minuti in 4 giorni. È il cuore pulsante del Nonantola Film Festival.

4 giorni corti è una gara, una sfida che lanciamo tutti gli anni a produrre un cortometraggio di 4 minuti in 4 giorni di tempo. Nell’arco di quattro giornate i partecipanti devono scrivere e realizzare un corto originale, completamente ideato nell’ambito della gara e montato senza utilizzare materiale girato in precedenza. La sceneggiatura deve essere realizzata rispettando alcuni vincoli stabiliti dall’organizzazione prima dell’inizio della gara.

Tra i corti consegnati alla fine delle quattro giornate, alcuni (da dieci a venticinque) verranno selezionati per accedere alla serata finale durante la quale vengono giudicati direttamente dal pubblico e da una giuria di esperti.

L’obiettivo del concorso è promuovere il lavoro di cineasti emergenti e avvicinare nuovi talenti alla creazione cinematografica. Il tutto coinvolgendo la città e le persone che la vivono quotidianamente, portando la manifestazione direttamente al suo interno.

La gara è stata pensata per poter coinvolgere chiunque voglia mettersi alla prova ed è gratuita e aperta a tutti. Per chi comincia, è un’occasione per giocare con la macchina da presa e cimentarsi nella creazione di un’opera completa. Per chi ha già esperienza, è un modo per testare le proprie capacità e la propria creatività di fronte a vincoli di tempo e materiali.

torna al menu

I CORTI

Il cortometraggio deve essere girato interamente nell’arco delle quattro giornate della gara e deve durare al massimo quattro minuti. Almeno una scena del corto deve essere ambientata a Nonantola. Nel cortometraggio devono comparire alcuni elementi obbligatori (per esempio oggetti di scena, personaggi, una frase) che verranno comunicati dall’organizzazione all’inizio della gara.

torna al menu

LA GIURIA

DeliaCarnevaliStefania Delia Carnevali - attrice
Modenese di nascita ma cresciuta in Algeria e in Francia, dopo la Scuola di Teatro Galante Garrone di Bologna si è laureata in Criminologia, poi ha lavorato come attrice per cinema e teatro in Italia e all'estero. Attualmente si dedica a performances di reading con musica dal vivo. Protagonista di numerosi cortometraggi pluripremiati, prossimamente sarà sul grande schermo a fianco di David Riondino.

 

 

 

VincenzoMalaraVincenzo Malara – giornalista e scrittore
Nato a Modena nel 1981, lavora come giornalista al Resto del Carlino ed è autore di diversi libri, l’ultimo pubblicato nel 2015 ‘Immaginifiche esistenze e sinistri spettri’. Nel 2018 crea la serie web Rudi diretta da Piernicola Arena e Lillo Venezia, attualmente in concorso in vari festival tra cui il Caorle Film Festival e il Roma Web Fest.

 

 

 

DanieleMarconciniDaniele Marconcini - regista
Classe 1983, accidentalmente toscano, si impianta a 20 anni in Emilia Romagna per suonare rock’n’roll per terroristi in numerose formazioni Modenesi e Bolognesi. Con alcuni compagni di band fonda il collettivo VideoTeppisti che vince il Nonantola Film Festival nel 2009 ed inizia una produzione di Cortometraggi e Videoclip che imperversano in giro per i festival per diversi anni. Docente di post produzione digitale e party-harder, passa in realtà gran parte dei recenti ultimi anni in tour con la band in giro per nazioni e continenti. Lavora attualmente come Animator nella produzione di un lungometraggio con l’artista bolognese Marco Bolognesi e il regista Daniele Ciprì.

 

 

AlessiaNatilloAlessia Natillo – musicista e poetessa
Diplomata nel 1998 in pianoforte presso il Conservatorio Orazio Vecchi di Modena, si è formata con maestri di fama internazionale frequentando poi Musicoterapia presso la Pro Civitate di Assisi e specializzandosi in questa disciplina qualificandosi infine a Bologna nella creazione di colonne sonore e ricevendo il premio come miglior colonna sonora originale al Festival di Palestrina a Roma ed. 2014 per il cortometraggio La porta del destino di A. Zizzo - scelto inoltre dal centro nazionale del cortometraggio per l’Italian Short Film Corner di Clermont Ferrand. Ha associato parallelamente alla musica la scrittura. Selezionata fra poeti contemporanei in vari festival, ha pubblicato “Embrione Selvatico” e “Stomaco Capitabondo” (A.car Milano). Per il teatro ha scritto monologhi: “Dreo Milla”, “L’unicità del caos”, “Fauci Placide” e “Miele Accademico”.

 

GiuseppeSepeGiuseppe Sepe – attore e regista
Nato a Modena il 31 ottobre 1966, inizia il percorso teatrale a 16 anni. Nel 1987 si trasferisce a Milano e lavora per tre stagioni con la compagnia teatrale “Quelli di Grock”. In Francia e negli Stati Uniti perfeziona gli studi di recitazione e prende parte ad alcune produzioni teatrali off Broadway. Nel 1996 rientra in Italia e affianca al lavoro di attore di teatro un percorso come formatore teatrale con adulti e adolescenti tutt’ora in corso. Dal 2007 è attore di cinema in produzioni indipendenti tra cui Aishiteru my love (2012); Tempo vivo, tempo morto (2013); Tellurica (2014); La Rugiada di S. Giovanni (2016); Sorridi prima di Morire (2017, titolo provvisorio); The Edge of Humanity (2017); Rudy (2017). Nel 2017 debutta come regista teatrale mettendo in scena Nemico di Classe di Nigel Williams.

torna al menu

I PREMI

L’organizzazione selezionerà, tra quelli consegnati, i cortometraggi finalisti (da dieci a venticinque) che verranno proiettati durante la serata finale. Una giuria di qualità assegnerà premi in denaro: 1.500 euro al miglior cortometraggio, 200 euro per menzioni speciali (fino a quattro). Il pubblico presente in sala durante la serata finale assegnerà il premio del pubblico. I finalisti presenti in sala durante la serata finale assegneranno il premio Nicolò Gianelli.

torna al menu

IL REGOLAMENTO

Vi preghiamo di leggere attentamente il regolamento prima di iscrivervi, in particolare prestate attenzione alle caratteristiche, alle modalità e ai formati di consegna dei cortometraggi.

Scarica il pdf del regolamento

torna al menu

CONTATTI

Per tutte le informazioni potete scrivere una mail a: corti@nonantolafilmfestival.it

 

torna al menu