Cortometraggi finalisti

Cortometraggi ammessi alla selezione finale del 5 maggio 2019

(in ordine di iscrizione)


50 (citofonare ore pasti di Massimo Michelini)


T'immagini (Futura di Camilla Pez)


Ipse Dixit (DigitalFly di Stefano Sgarbi)


Vite Segrete (Alluresque Pictures di Kristina Sabelnikova)


Ma I Calzini Camminano? (Cine Sheperd di Jacopo Vieri Gobbi)


6 MIA (Cinemergente di Saverio Maro)


Quattro minuti (Macine da Presa di Giovanni Bertozzi)


The red silence (IMENTOS di Francesco Indovino)


un equo scambio (CINEDELIRIUM di Stefano Monari)


Tutti giù per terra (I Videatori di Marco Pappalardo)


FRAMES (WABI - SABI di Riccardo Cucco)


un talento da due soldi (buona la prima di Lorenzo Massa)


Iride (Katane di Irene Del Maestro)


Collage (VelocirActors di Maurizio Immernino)


DARIØ (ISTITVTO BVIO di Leonardo Pasqua)


L'ordine del giorno (QUINDIE di Matteo Luppi)


NON PARLARE AGLI SCONOSCIUTI (Strani Obbiettivi di Diego Carli)


HORGANIKA (Smashmallow 4 breakfast di Lorenzo Guerzoni)


Karma (LazoCrew di Giorgio Menga)


PER UN PUGNO DI PILLOLE (Plasma Studio di Elia Morini)


 

 

Cortometraggi non ammessi alla selezione finale

Saranno proiettati al Cinema Teatro Massimo Troisi lunedì 6 maggio a partire dalle ore 21.

(in ordine di iscrizione)


Collanteral (Sbronzi di Riace di Federico Caruso)


It's gone (Soffritti in partenza di John Sarti)


Insieme (Paranoya Studio di Jeremy Baggieri)


Ad ogni costo (Limprobabile Troupe di Davide Ferrari)


Le luci della notte (Outöfocus di Jacopo Pacioni)


Cercando Teddy (Corti ma non troppo di Francesco Rossi)


Dietro un errore. (White cat di Martina Santini)


Thrift shop (Kostoro di Riccardo Ferrari)


Wilson (sorvolare il top di Marcello Bregoli)


This is UnHorror (Mamado di Martina Fioravanti)


i collant del diavolo (Tardino di Luca Morelli)


Sail to Vittoria (Numero Chiuso di Daniele Sabbi)


Bambino mio (Produzioni Spalla di Nicoló Faietti)


Non per vincere, non per partecipare, ma per Passione. (La Fenice di Vincenzo Santoro)


Polimero (Kreative Motion di Marco Balugani)


Cinquino con imprevisti (Innexus Production di Iago Barbieri)


The Warrior (Cubo di Kubrick di Marco Cimitan)


Cloe (Timothy Entertainment di Salim Khachouf)


Settedenari (I Partecipanti di Andrea Zoboli)


Gocce d'acqua (dimondi di Francesco Palumbo)


Il Caso 666 (Mad Eyes Productions di Daniele Mastrotto)


Storia di un insindacabile suicidio (IMPROX di Gabriele Danielli)


L'Arte del Business (Ikigai di Andrea Guaraldi)


ELIO ED ALTRE STORIE (Swing’s Angels 2.0 production di Claudia Artuso )


Lovers (Si ma con serenità di Sonia Casula)


The Legacy (Scottish Mojito di Giacomo Broglia)


ACCUMULO - Ciò che vendi non è più tuo (L' ennesimo videodimmerker di Alessandro Fioroni)


Coltre (V per vendemmia di Vincenzo Ienuso)


Sofia (Studio 54 producer di Agata Mantecchini )


Per Sempre (Decanosky di Cristian Melenzi)


 

seguici su facebook

Privacy Policy

 

logo stampaprint