edizione 2010

Vincitori di  "4 giorni corti" del Nonantola Film Festival 2010

1° classificato
“ Alice” di Gilson Production, Christian Cavazzuti, per la
capacità di suscitare emozione e per l’originalità nell’utilizzo degli elementi e dei simboli.
2° classificato
“ Passi falsi” di sKraK ENTERTAINMENT, Tancredi Piovesan,
per la costruzione tecnica e narrativa, la capacità di interpretare il genere e la scelta delle musiche.
3° classificato
“ A perfect circle” di Order of the Black Knights, Domenico Guidetti, per la realizzazione tecnica, la cura del montaggio e l’aderenza al genere.
Premio per il miglior utilizzo degli elementi
“Anabasis” di Produzione Madebù, Massimo Don.
Premio del pubblico
“Come dire? Spionaggio” di Scritto & Girato, Sergio Smerieri


"I will be brief" 2010

1° classificato
“ Romeo Ken Juliet” di Diego Monfredini
Molto ben costruito sia sul piano narrativo, che tecnico e fotografico. Buona la recitazione, bella e coinvolgente l’idea di inserire all’interno di questa “storia d’amore a distanza” una tematica d’attualità come il personaggio di Ken Saro Wiwa. L'uso del computer come “finestra sul mondo”, utilizzato in diversi lavori presentati in concorso, qui raggiungere la sua espressione più efficace.
2° classificato
“ Fuori dalla cornice” di Nicholas Belli.
Il corto si distingue innanzitutto per l'originalità del linguaggio d'animazione e il ritmo interno. In poco tempo e con pochi elementi offre un'interpretazione inaspettata e ambigua del rapporto amoroso.
3° classificato
“ Chiunque tu sia” di Gabriele Valentini. Il corto presenta buone qualità tecniche di regia e fotografia e un'articolata ed interessante sceneggiatura. Usa modelli di ambientazione e costumi che si rifanno ad un immaginario giovanile mantenendo un forte legame con il classico impianto teatrale shakespeariano.

Menzione speciale
a “Sei tu il mio Romeo” di Roberto Cavana per il modo divertente e scanzonato, ma non banale, con cui il regista trasforma in una breve commedia elementi di un amore improvviso che colpisce a tutte le età.

 

Cortometraggi finalisti 2010
(elenco in ordine di iscrizione)

 Passi falsi, sKraK ENTERTAINMENT (Tancredi Piovesan), genere spionaggio
 Perle sciolte, Exodus (Marek Letki), genere soap-opera
 Alice, Gilson Production (Christian Cavazzuti), genere fantascienza
 Ride bene chi ride ultimo, FREIM (Francesca Piani), genere western
 73, ZAMBONI56 (Edoardo Lomazzi), genere western
 Anabasis, Produzione Madebù (Massimo Don), genere drammatico
 A perfect circle, Order of the black Knights (Domenico Guidetti), genere thriller
 Imagine, Gli Astronauti (Maurizio Losi), genere fantascienza
 C'era una volta a Nonantola, 24mm (Matteo Mignani), genere western
 Il compasso dei confini, Fu-Film (Antonio Tomeo), genere fantasy
 Come dire? Spionaggio, Scritto&Girato (Sergio Smerieri), genere spionaggio
 SP.I.E. - Specie in estinzione, Roberto Cavana, genere documentario
 A cuore aperto, Gianluca Blefari, genere soap-opera
 Amarsi a Redù, Kreative Motion (Vincenzo Galeone), genere soap-opera
 F.C.D., The killers tomatoes revenge (Samuele Cansella), genere documentario
 Capricci, Digital Fly (Stefano Sgarbi), genere soap-opera
 The rock swimmers, Roberto Costantino, genere musicale
 Insonia, Fraintesi production (Francesca Mezzadri), genere horror
 Non date da mangiare agli impiccioni, Belsoun Film (Giulio Ferrari), genere documentario
 L'ultima battaglia, Paola Lugli, genere supereroi