NONANTOLA FILM FESTIVAL

Il Nonantola Film Festival si articola su due importanti momenti: la rassegna cinematografica e la Gara 4 Giorni Corti.


LA RASSEGNA

La rassegna è il momento degli spettatori, di chi pensa che vedere un film dentro a una sala cinematografica sia tutta un’altra cosa. Copre l’intera durata del Festival (aprile – maggio) e le proiezioni sono completamente gratuite.

I film vengono scelti dall’organizzazione con un occhio di riguardo a lavori di qualità che hanno avuto scarsa distribuzione nelle sale e al cinema italiano, con presenza in sala di registi e attori.

I film saranno proiettati a Bomporto, Cinema Teatro Comunale, via Verdi 8/a e a Nonantola, Sala Cinema Teatro Troisi, viale Rimembranze 8, secondo il calendario disponibile su questo sito.


 4 GIORNI CORTI

Cos'è 4 giorni corti? Per iniziare è 4 giorni di personaggi improbabili, idee geniali e scene da rifare. È svariate ore di sonno perse.
È venti ciak si gira e poi era buona la prima. È scoprire che gli attori professionisti che hai trovato se la cavano, ma alla fine anche tuo nonno non è male. È che è il mio primo corto e sento che diventerò il prossimo Tarantino. È che è il mio quarantesimo corto e sento che questa volta non sopravvivrò al montaggio. È che tutte le volte dico che è l'ultimo anno e poi alla fine mi iscrivo di nuovo. È 4 minuti in 4 giorni. È il cuore pulsante del Nonantola Film Festival.

4 giorni corti è una gara per produrre un cortometraggio di 4 minuti in 4 giorni di tempo. Nell’arco di quattro giornate i partecipanti devono scrivere e realizzare un corto originale, completamente ideato nell’ambito della gara e montato senza utilizzare materiale girato in precedenza. La sceneggiatura deve essere realizzata rispettando alcuni vincoli stabiliti dall’organizzazione prima dell’inizio della gara e i finalisti saranno giudicati dal pubblico e da una giuria di esperti durante la serata conclusiva del Festival.

L’obiettivo del concorso è promuovere il lavoro di cineasti emergenti e avvicinare nuovi talenti alla creazione cinematografica.
Il tutto coinvolgendo la città e le persone che la vivono quotidianamente, portando la manifestazione direttamente al suo interno.

La gara è stata pensata per poter coinvolgere chiunque voglia mettersi alla prova, e rimane gratuita e aperta a tutti. Per chi comincia, è un’occasione per giocare con la macchina da presa e cimentarsi nella creazione di un’opera completa. Per chi ha già esperienza, è un modo per testare le proprie capacità e la propria creatività di fronte a vincoli di tempo e materiali.