MIELE

  • Stampa

 


 
Regia: Valeria Golino
Sceneggiatura: Francesca Marciano, Valia Santella, Valeria Golino
Interpreti: Jasmine Trinca, Carlo Cecchi, Libero De Rienzo, Vinicio Marchioni, Iaia Forte, Roberto De Francesco, Valeria Bilello
Genere: Drammatico
Produzione: Buena Onda in collaborazione con Rai Cinema, Les Films des Tournelles, Cité Films
Distribuzione: BIM
Paese: Italia/Francia, 2013
Durata: 96 minuti
Pur lavorando in incognito e con il nome in codice di Miele, la trentaduenne Irene è abbastanza conosciuta negli ambienti ospedalieri per la sua propensione ad assistere persone in cerca d'aiuto. Irene, che vive da sola e all'apparenza è una ragazza come tante altre, da tre anni si dedica ad alleviare l'agonia dei malati terminali, stabilendo con loro un rapporto di empatia e aiutandoli a morire. Quando però la contatta Grimaldi, un settantenne in ottima salute ma stanco di vivere a causa di un male invisibile che gli tormenta l'anima, Irene si ritrova a dover prendere decisioni inaspettate e a cercar risposte che le sconvolgono l'esistenza.
Nell’opera prima di Valeria Golino, adattamento del romanzo "A nome tuo" di Mauro Covacich, più del tema dell’eutanasia a domicilio, a imprimersi sulla pellicola è l’energia di Miele, ovvero di Jasmine Trinca: portatrice sanissima di tutta quella vita che sottrae ai pazienti consenzienti che non accetta legami e non si lascia prendere da niente e nessuno. Solo dall’amorevole macchina da presa della regista, che la dirige con adesione travolgente e fa dimenticare anche qualche vezzo da debutto autoriale. E l’alchimia fra la Trinca, sensuale e a tratti animalesca, e Carlo Cecchi, misurato e ironico, è di quelle che da sole valgono il prezzo del biglietto. Un film ben costruito, ben diretto e ben interpretato: questo consenso rischia di mettere in ombra la validità  dell'opera, rendendola quasi scontata. Invece il film va visto e riletto da ciascuno a suo
modo, perché l’intenzione della regista è proprio questa, la libertà di interpretazione che ha dato anche agli attori.
 

torna all'elenco dei film